Se i nonni si potessero mangiare sarebbero una torta appena sfornata, la mattina di Natale.
 
Il loro viso abbrustolito dagli anni nasconderebbe un cuore morbido di cioccolato, pronto a sciogliersi davanti alla richiesta di ogni bambino.
 
Il loro profumo di vaniglia si spanderebbe per tutta la casa, attirando anche i più grandi, che ancora avrebbero bisogno di una fetta del loro amore.
 
Se i nonni si potessero mangiare, sarebbero una torta ricoperta di panna così ogni bambino potrebbe giocare con loro, disegnandosi i baffi con le dita.
 
La loro presenza sarebbe una sorpresa attesa da tutti, come una torta di compleanno che rallegra la festa, ma non verrebbe mai data per scontata.
 
E quando un giorno vi sveglierete, la mattina di Natale, e non sentirete più l’odore di quella torta, non siate tristi.
 
Custodite nel vostro cuore il suo dolce volto, non dimenticatene l’aroma avvolgente, ricordatene il sapore zuccherato.
 
Chiudete gli occhi.
 
Non sentite profumo di torta?

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su