Respira.

Fermati ad ascoltare i battiti del tuo cuore.

Tum. Tum. Tum.

Ti sembra di essere salito sul tagadà di una festa di paese, come tanto tempo fa.

E gira, gira, gira.

Vuoi scendere, ma non sai come fermarlo.

La giostra accelera, ti fa sobbalzare: per un attimo pensi di cadere.

Cadi.

Ti rialzi. E ti aggrappi con tutte le tue forze alle spalliere.

Solo dopo qualche giro, inizi a prendere il ritmo e capisci come funziona il gioco.

A quel punto hai due scelte davanti a te:

continuare a restare aggrappato alle spalliere per paura di cadere ancora;

oppure alzarti in piedi e cercare di stare in equilibrio su quella giostra impazzita, che gira, gira, gira, senza fermarsi mai.

Cosa scegli?

Condividi su