L'uomo che non sa amare

Hai mai conosciuto l’uomo che non sa amare?

L’uomo che non sa amare non lo riconosci subito perché ha due volti, ma uno si mostra solo con il tempo.

A volte esplode in improvvisi attacchi di rabbia, travolgendoti con i suoi insulti, se non ti comporti come vuole lui.

L’uomo che non sa amare tende a farti vivere in funzione delle sue esigenze e ignora i tuoi desideri o addirittura li ostacola.

L’uomo che non sa amare ti dà ordini diretti come “stai zitta” e il suo tempo verbale preferito è l’imperativo.

L’uomo che non sa amare ti vuole silenziosa e accondiscendente in compagnia di altri perché è lui che deve emergere.

Tu sei l’accompagnatrice da mettere in mostra, come un bel trofeo da esibire.

L’uomo che non sa amare di certo non apprezza che tu sia una donna in carriera e indipendente, ma ti preferisce donna di casa, che deve dipendere da lui per ogni decisione.

L’uomo che non sa amare ti controlla sempre e ti porta a rendergli conto di ogni cosa che fai, limitando la tua libertà, giorno dopo giorno, senza che tu nemmeno te ne accorga.

L’uomo che non sa amare usa il silenzio e i tuoi punti deboli come arma per umiliarti e farti sentire in colpa, così da ottenere tutto ciò che vuole.

L’uomo che non sa amare ti critica e ti svaluta continuamente, fa battute sarcastiche sulle donne e sulle tue capacità, rendendoti più ansiosa, insicura e dipendente dal suo giudizio. 

L’uomo che non sa amare scredita i tuoi amici e le persone vicino a te per isolarti e convincerti che la vita con lui sia sempre migliore di quella che potresti avere. Anche quando non è così.

La violenza psicologica ti condanna ad una vita in gabbia. 

Questo uomo sa amare solo se stesso.

Amatevi voi.

Lasciatelo.

L'uomo che sa amare

Hai mai conosciuto l’uomo che sa amare?

L’uomo che sa amare lo riconosci subito perché si mostra così com’è, fin dall’inizio.

Ti tratta con dolcezza, senza alzare la voce, e cerca sempre un punto d’incontro in ogni litigio.

L’uomo che sa amare vuole vederti felice e cerca di esaudire i tuoi desideri, a volte addirittura, mettendo in secondo piano i suoi.

L’uomo che sa amare si confronta con te con frasi come “Cosa ne dici? Potremmo pensarci…”

E il suo tempo verbale preferito è il condizionale.

L’uomo che sa amare ti apprezza per come sei e non teme il tuo carattere forte perché non vuole sopprimere la tua personalità: sa stare al tuo passo ed è tuo complice.

L’uomo che sa amare è fiero della donna che sei e ti incoraggia tenacemente a inseguire i tuoi sogni e la la tua carriera.

È un uomo silenziosamente sicuro di se stesso, che non ha bisogno di sminuirti e sovrastarti per emergere.

Per questo, l’uomo che sa amare ti fa sentire tranquilla e aumenta la sicurezza in te stessa, senza imporsi o prendere decisioni al tuo posto, ma semplicemente appoggiandoti nelle tue scelte e restando al tuo fianco.

L’uomo che sa amare rispetta le donne e non si sente intimorito dalla loro indipendenza.

Crede nelle tue capacità, ti mette in luce davanti agli altri e non si mette mai in competizione con te.

L’uomo che sa amare ti riempie la casa di allegria contagiosa, di amici a tavola e di leggerezza.

Non ti isola dagli altri e non teme il confronto con loro, perché è felice con te.

L’uomo che ti ama, ti regala una vita di amore e libertà. 

Se hai un uomo così al tuo fianco, non darlo mai per scontato: abbraccialo più forte e tienitelo stretto, al caldo, nel tuo cuore.

Perché la prima arma per riconoscere l'uomo che non sa amare, è conoscere l'uomo che sa amare. Ecco la differenza tra i due (secondo me) #ViaggiSenzaBiglietto #GiornataControLaViolenzaSulleDonne

Pubblicato da Viaggi Senza Biglietto su Mercoledì 25 novembre 2020

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Martina Monti

Martina Monti

Viaggiatrice seriale senza biglietto. Bolognese con una serie dipendenza da tortellini e belle storie da raccontare.

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche:

Condividi su